domenica 19 dicembre 2010

Il fiore Vervain



Milo, l’entusiasta , il passionale combattente per le giuste cause, tiene tra le mani il fiore della Verbena ed insieme parlano dell’amore ardente che il mio amico mette in tutto quello che fa.

Io sono Vervain, il fiore delle persone che hanno principi ed idee di cui sono talmente convinti da voler convertire tutti quelli con cui entrano in contatto”.

“Ma a volte è necessario far capire agli altri come vanno le cose, per il loro bene” Milo inizia ad interrompere la verbena, come se fosse uno dei tanti da convincere





“Il tuo entusiasmo è ispirato dal divino, ed è giusto che tu lo manifesti. Ma tu non riesci a dominare il fuoco che ti brucia dentro, a trattenerlo entro i confini del rispetto, della lbertà e del tempo altrui. Il tuo dolore diventa forte quando ti rendi conto che gli altri non capiscono la tua verità”.

Milo tace silenzioso.

“Io sono qui per mostrarti come trovare dentro di te, il modo di riconoscere agli altri il diritto di avere ed esprimere una opinione diversa dalla tua. Insieme a me imparerai che, durante una discussione, puoi essere disposto a cambiare idea se qualcuno ti offre una valida argomentazione. Il tuo entusiasmo sarà contagioso, ispirerà gli altri, ma senza soffocare nessuno”.

Mentre Il fiore Vervain dona a Milo la boccetta contenente la sua essenza, ad un mio gesto, compare la rana sputastorie, venuta a consegnare la FAVOLA che ho scritto per aiutare l’animo delle persone a capire le parole di questo fiore.


…Continua...


Copyright © Claudia Brunetti
Tutti i diritti riservati. E' consentito l'uso e la distribuzione di questo testo in forma gratuita e non commerciale esclusivamente con il consenso scritto da parte dell'autore

Nessun commento:

Posta un commento