mercoledì 3 novembre 2010

Il fiore Gentian






Gentian, il fiore amaro della genzianella, tiene per mano Marisa che si scoraggia di fronte alle difficoltà che incontra nella vita.

Come te molte persone rinunciano facilmente ai loro intenti, si avviliscono alle prime difficoltà e non capiscono che quando facciamo del nostro meglio non si fallisce, indipendentemente dai risultati. Io sono il fiore Gentian e poche gocce della mia essenza sono uno scudo ed un sostegno quando gli ostacoli ti fanno indietreggiare, quando pensi di non farcela, quando la sfiducia amareggia il sapore delle tue giornate”.

“Funzionerà?” chiede scettica Marisa

“I miei sussurri ti ricorderanno che il bicchiere è sempre mezzo pieno, che i tuoi pensieri sono la musica che balli ogni giorno, che dietro il tuo pessimismo c’è una grande fiducia in chi tutto dispone che aspetta solo di venire alla luce”.

Marisa ha finalmente spianato quella ruga di espressione che le viene quando corruga la fronte; la osservo mentre riceve anche lei la boccetta da portare con se ed aspetta col sorriso la rana che arrivi con la sua FAVOLA.





Il dottore AggiustaStorie mi si avvicina col suo sorriso bonario stampato sulla fronte e velocemente mi parla:

“la favola che hai scritto per Marisa e tutti quelli che si scoraggiano è particolarmente importante per il mondo da dove venite: i guastastorie e gli infrangisogni sono ormai ovunque e la luce dell’ottimismo è diventata rara….”

“Si, lo so” interrompo bruscamente il mio maestro senza capire perché così avventatamente rivela a chi sta leggendo quei segreti di cui è stato così geloso custode quando ero io a dover imparare.





... Continua...


Copyright © Claudia Brunetti
Tutti i diritti riservati. E' consentito l'uso e la distribuzione di questo testo in forma gratuita e non commerciale esclusivamente con il consenso scritto da parte dell'autore

2 commenti:

  1. Se i problemi non ci sembrano più insormontabili,riacquistiamo fiducia.Ricordiamoci di quando,dopo esserci trovati in difficoltà,ne siamo usciti con dei vantaggi(conoscenze,esperienze,capacità,ecc...)cheprima non avevamo...Tutto ciò,che,in un primo momento è destabilizzante,porta,poi un arricchimento.Gli ostacoli esistono per essere superati,per crescere al di là di se stessi e maturare..D'altronde.." maturano anche le nespole" ,vuoi che no maturiamo noi?:)) Luisa

    RispondiElimina
  2. Maturano anche le nespole è bellissima.... me la rivendo citando la forte: la splendida Luisa!

    RispondiElimina