martedì 9 novembre 2010

Il fiore Cerato





Il mio vicino di casa Giovanni, con i suoi modi da vero gentleman, sta amabilmente conversando col fiore della Piombaggine, il Cerato.

“Ho letto che sei una pianta coltivata in Inghilterra dai primi del 900 ma originaria del Tibet. I tuoi petali richiamano con intensità il cielo terso dell’Himalaya con le tue tonalità azzurre e un po’ violette. Giusto?” chiede Giovanni informatissimo al suo bellissimo fiore.

“Hai detto bene, amico mio!! Io sono Cerato il fiore di quelli che sono sempre alla ricerca di consigli e conferme dalle persone perché non riescono a fidarsi del proprio intuito. Io sono il fiore dell’intuizione! La mia essenza contenuta nella boccetta di cui ti sto facendo dono saprà aiutarti a trovare la fiducia nella tua voce interiore e nella tua capacità di decidere quello che per te è giusto oppure no”.

Il fiore Cerato appende la boccetta al collo di Giovanni.


4 gocce di rugiada del mio fiore, per quattro volte da quando il sole si sveglia fin quando va a dormire, sapranno mostrarti la via per una solida certezza interiore. Finalmente capirai che le risposte giusta per la tua vita non si trovano fuori da te, ma nel tuo cuore”.




E’ ora che Giovanni ascolti la FAVOLA del robot che per diventare uomo, il suo intuito ha imparato ad ascoltare.


CCCCRRRRAAAAA CCCCRRRRRAAAAAA


L’ambasciatrice di favole per aggiustare l’animo delle persone è arrivata ai piedi di Giovanni.



... Continua...


Copyright © Claudia Brunetti
Tutti i diritti riservati. E' consentito l'uso e la distribuzione di questo testo in forma gratuita e non commerciale esclusivamente con il consenso scritto da parte dell'autore

2 commenti:

  1. ..come facciamo a scegliere oggi,se non sappiamo quello che succederà domani?possiamo raccogliere mille dati,ma le cose mutano continuamente..e allora,ecco l'importanza di sviluppare l'intuizione,che non è una raccolta di dati,non è questione di logica,ma della fiducia nel primo impulso...

    RispondiElimina
  2. Eppure per alcune persone seguire il proprio intuito è veramente difficile, come se gli mancasse un orecchio interno...il buon cerato puo' aiutarli a riattivare l'ascolto di quella vocina interna

    RispondiElimina