mercoledì 3 novembre 2010

Il fiore Beech





Così come il faggio con la sua folta chioma toglie luce e vita alle piante del sottobosco, così la mia amica Luana, con la sua intolleranza verso tutto e tutti impedisce alle persone che vivono vicino a lei di crescere liberamente seguendo la loro strada.

Ecco perché il fiore Beech le sta dolcemente parlando in un orecchio: “Il tuo forte senso critico ha fatto sì che il tuo occhio diventasse una lente di ingrandimento alla ricerca di imperfezioni ed errori da rilevare, io sono qui per aiutarti a cogliere la meravigliosa perfezione con cui tutte le creature divine si avventurano lungo i percorsi della vita”.

“Hai ragione” gli dice Luana un po’ perplessa “è che le persone spesso fanno le cose nel modo sbagliato e mi risulta veramente difficile tollerare questa cosa”.

Il fiore Beech porge a Luana la boccetta di vetro scuro con l’essenza delle sue parole, “amica mia, noi tutti qui siamo convinti che dove c’è un difetto, deve anche esserci una grande virtù che aspetta solo di essere rafforzata. Sei venuta al mondo anche per imparare, attraverso la tua intolleranza, cosa significhi portare compassione ed accettazione ovunque tu vada. Io sono con te non per combattere la tua intolleranza ma per aiutarti ad illuminare la grande compassione che giace dentro il tuo cuore”.


“Anche le favole possono dare luce e significato alla nostra esistenza” aggiunge il Dott Aggiustastorie che si è avvicinato a Luana insieme alla rana “le favole ci dicono chi siamo, da dove veniamo, dove stiamo andando e soprattutto ci raccontano il senso di quello che accade nella nostra vita”


“CRRRAAAAA CCCCRRRRAAAAAA” aggiunge minacciosa la rana sputastorie alzando il fucile verso Luana che ride sotto i baffi perché ancora non sa che bisogna sempre stare in guardia quando qualcuno punta una storia nella nostra direzione
“CRA CRA CRA CRAAAAAAAAA….”

Anche la FAVOLA che ho scritto per Luana e per tutti coloro che nella loro vita hanno bisogno di imparare a sentirsi un tutt’uno con il resto della creazione, senza bisogno di giudicare o criticare, è stata lanciata….




... Continua...


Copyright © Claudia Brunetti
Tutti i diritti riservati. E' consentito l'uso e la distribuzione di questo testo in forma gratuita e non commerciale esclusivamente con il consenso scritto da parte dell'autore

3 commenti:

  1. ...e,quando s'impara a vivere tutt'uno con il resto della creazione si rimane stupiti di quante cose si scoprono,perchè tutto è un miracolo...Luisa

    RispondiElimina
  2. @Luisa
    Hai proprio ragione, tutti i nostri errori nascono dal sentirci separati dal resto della creazione.
    La tua parole portano sempre colore a questo blog... uno di questi giorni aspettati di sentire CRA CRA, ai tuoi piedi....è la rana sputastorie che ho mandato in missione per lanciarti una favola tutta per te!!!

    RispondiElimina
  3. Davvero!!???Tutta per me?????Che onore!L'aspetto con gioia immensa:))))))!!!! Luisa

    RispondiElimina